Giani:”Non accetto lezioni dalla Lega”. Ma le Donne Democratiche Toscane lo rimproverano

Nella serata di ieri, sotto pressione per la polemica innescata dal suo scontro a distanza con la candidata leghista Susanna Ceccardi, Eugenio Giani ha detta la sua con un lungo post sul suo profilo Facebook.

“Non accetto lezioni da un partito fondato sul culto del maschio forte al comando che svilisce i propri candidati utilizzandoli per fini che non hanno niente a che vedere con i temi politici e amministrativi che interessano la Toscana.
Per tradizione, cultura e per vissuto, da sempre in questa terra i diritti delle donne li difendiamo, come primo obiettivo, la coalizione che ho l’onore di rappresentare ed io stesso guardando a quel sistema di valori che mi appartiene.
Non intendo prestare il fianco alle polemiche di chi abbiamo sentito anteporre i diritti dei chihuahua a quelli delle persone e a quella dirigenza che paragonava le più stimabili colleghe di coalizione a bambole gonfiabili e che si lasciava andare, contro alcune di loro, a offese irripetibili e di basso livello.
In tutta franchezza, l’immagine che stanno cercando di fare passare è l’esatto contrario della realtà.
Sono centrali nei miei programmi i diritti delle donne, le politiche di genere, la creazione di una società che superi ogni pregiudizio, temi fondamentali per tutta la mia coalizione.
Noi decidiamo insieme, avendo ben presente quanto lo sguardo femminile sia necessario per costruire una società migliore e quante volte, noi uomini, ne abbiamo sottovalutato l’importanza.
Nel programma, con molta chiarezza, la parità di genere si articola in tutti gli aspetti, come presenza nelle istituzioni, come sostanza dei contenuti politici e amministrativi, come orizzonte di un progetto per il futuro che veda la donna sempre protagonista.”

Chissà se queste sue parole sono bastate a convincere la conferenza Donne Democratiche Toscane, costola attività sulle tematiche femministe e di parità di genere interna al PD. Sempre nella giornata di ieri si erano lasciate andare ad un preciso rimprovero nei confronti del candidato di Empoli.

“Non ci siamo. Quelle di Eugenio #Giani sono parole che nulla hanno a che vedere con la competizione elettorale. Susanna Ceccardi è una avversaria politica e la nostra battaglia deve essere vinta con argomenti, temi e proposte. Il centro-sinistra ha la forza e la statura per contrastare la destra con la buona politica e non con la denigrazione dell’altro. In questo caso, ancor peggio, dell’altra. Queste sono dinamiche che non ci appartengono e che mai ci apparterranno.
Oggi e sempre saremo dalla parte delle #donne e dei #diritti. Anche quando è scomodo. Perché questo per noi significa stare dalla parte giusta.
Al candidato Giani ricordiamo che da quattro settimane le nostre delegate regionali e aderenti stanno lavorando su una proposta programmatica che pretenderemo essere accolta. Per dare alla campagna elettorale e ci auguriamo al governo della Regione un vero sguardo femminile e femminista.
Come organismo previsto dallo statuto del Partito Democratico ma autonomo da esso, approfittiamo inoltre di questo spazio di riflessione per rinnovare al candidato Giani la nostra disponibilità ad un confronto franco e libero da pregiudizi. Le parole costruiscono il mondo e la visione che se ne ha, Giani non lo dimentichi mai.”

La campagna elettorale è entrata nel vivo insomma.
Finalmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...