Barabotti, compagno Ceccardi:”Susanna non è al guinzaglio di nessuno”

La polemica del giorno tra Eugenio Giani e Susanna Ceccardi continua a infiammare il dibattito sulle regionali. Interviene a gamba tesa anche il compagno della Ceccardi, Andrea Barabotti, che sul suo profilo Facebook si sfoga con questo lungo post indirizzato al candidato dem.

“Signor Giani, ora le spiego che donna è Susanna Ceccardi.
Siamo all’aeroporto di Amsterdam. Ai tempi del COVID19 è uno scalo necessario per arrivare a Bruxelles. Viaggiamo tutti insieme perché Susanna starà fuori più del solito ed io ho preso qualche giorno di permesso per permetterle di stare qualche giorno in più accanto a nostra figlia.
Il viaggio è lungo e lunghe sono le attese. Kinzica è stanca e un po’ noiosa ma le parole della mamma sussurrate all’orecchio riescono a calmarla. Mentre mi allontano per andare a scaldare il biberon scatto questa foto che per me ha un sapore unico.
Dovete sapere che Susanna ha voluto ricominciare a lavorare dopo tre settimane dal parto. Ogni settimana tanti giorni senza vedere la figlia appena data alla luce.
Eppure Susanna è riuscita a non far mancare nulla a Kinzica, né l’affetto né, più semplicemente, il latte materno che si tirava fra una riunione e l’altra e che poi portava in Italia in una borsa frigo, affinché Kinzica avesse latte a sufficienza in sua assenza.
Potrei raccontarvi le videochiamate alle cinque del mattino per vedere il cambio del primo pannolino o quelle notturne per guardarla mentre dorme. Potrei scrivere per ore e raccontarvi le avventure della nostra rocambolesca famiglia.
Susanna non è una donna al guinzaglio di nessuno signor Eugenio e nemmeno la donna fredda che tanti dipingono. Susanna è una donna come tante che ce la mette tutta per rispettare gli impegni presi, per conciliare lavoro e famiglia. Donne che siamo abituati a dare per scontate. Donne che spesso dimostrano più intraprendenza, più coraggio e più forza di tanti uomini.”

Segue questa foto al post.

106119563_1494793110701487_838433898239285170_o

Questo passaggio delicato di oggi ci dimostra come, in una giornata, con una semplice dichiarazione infelice, si possano ribaltare gli scenari precedenti. Da oggi, il candidato dem sembra diventata ormai quella figura conservatrice, maschilista e retrograda che nessuno avrebbe mai immaginato mentre la candidata leghista pare, tutta d’un tratto, la giovane donna in carriera costretta a fare sacrifici per riuscire ad essere presente anche nella vita della sua piccola figlia. Pazzesco.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...